image

Salute a Catinelle

Scoprire il cancro dentro di sé sconvolge la vita e fa inevitabilmente pensare alla morte ma oggi dal cancro si può guarire oppure si può imparare a conviverci. Unica grande certezza? Non si è più come prima! Si diventa diversi, spesso migliori, più forti o semplicemente DIVERSAMENTE SANI 😉 Sereno Natale e salute a "catinelle" 🎅🏽

 

image

Un Natale Speciale

Il Natale è una strana festaUnisce ma a volte ferisce perchè, per chi è passato da oncologia come paziente o come parente, spesso il Natale ha uno strano aspetto.

Poi però arriva la gioia, quella che abbiamo provato con la nostra festa di Natale in reparto, quella che raccontano i ragazzi della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano con la canzone "Palle di Natale" dove svelano la più grande verità: quello che ci unisce è un sorriso!

Quindi per questo Natale ci uniamo all'augurio speciale del Progetto Giovani Della Fondazione IRCCS e vi auguriamo tanti sorrisi.

 

image

Il Nostro Natale

imageOggi abbiamo festeggiato in reparto il Natale in anticipo, tra facce conosciute e altre già viste

Il Natale per chi è passato dal reparto di oncologia ha tutto un altro sapore e poterlo condividere da chi, nonostante abbia calpestato questo stesso cammino, non ha ancora perso il sorriso.

Il regalo più grande quindi oggi è volato di volto in volto e sono i nostri numerosi sorrisi, coraggiosi, talvolta folli, tristi ma sempre un trampolino per la rinascita perchè noi siamo combattenti.

Di noi è stato detto che siamo la pare ludica di Cure Palliative ONLUS, a noi piace più dire che siamo nati sotto la sua ala con aspettative piccole piccole ma quello che siamo oggi è molto di più. Siamo un gruppo di persone unite, solidali, presenti l'una per l'altra e tutte per una, dagli infermieri a chi ha voluto mettere un tassello pur non conoscendo il cancro.

Il regalo per questo Natale perciò ce lo siamo già fatto e avremo il privilegio di poterlo scartare giorno per giorno, insieme!

Buon Natale a voi ma sopratutto a NOI wink

image

Pesca di Beneficenza Soroptimist

La pesca di beneficenza in occasione della Cena degli Auguri di Soroptimist ha contribuito ai nostri progetti.

Infatti sabato 17 sono stati raccolti ben €400 che il Club Soroptimist ha devoluto all'associazione Diversamente Sani.

Siamo felici di essere stati presenti e ringraziamo di cuore il club Soroptimist per aver scelto di sostenere la nostra associazione con questo particolare regalo di Natale.

Grazie Soroptimist!

image

image

Mercatini di Natale

fullsizerender-3Anche questa domenica dalle 15:30 alle 19:30 DIVERSAMENTE SANI metterà in mostra una serie di oggetti fatti a mano da noi per raccogliere fondi per i progetti della nostra associazione.

Chi vorrà sostenerci con una donazione porterà con sé un nostro manufatto e la gioia di aver contribuito alla nostra lotta

Potrete trovarci in Calata Italia tra Amapola e l'agenzia Lari e Palombo.

Quest'anno scegliete di regalare la solidarietà, scegliete un simbolo, il simbolo di chi sta lottando perchè il cancro non ha soltanto bisogno di cure ma anche e sopratutto di prevenzione.

Buone Feste a tutti da DIVERSAMENTE SANI!

image

Pesca di Beneficenza

Pesca di BeneficenzaSabato 17 dicembre al Ristorante La Caletta, si terrà la consueta cena di Natale del club Soroptimist e in questa occasione i presenti potranno partecipare ad una speciale pesca di beneficenza.

Infatti l'intero ricavato della pesca sarà devoluto all'associazione DIVERSAMENTE SANI che lo utilizzerà per migliorare le condizioni dei malati oncologici all'isola d'Elba.

Nei suoi primi mesi di vita il nostro gruppo ha messo in piedi dei progetti piccoli ma molto importanti per noi e per il reparto di oncologia dell'ospedale di Portoferraio.

Chi vorrà partecipare alla cena degli auguri del club Soroptimist potrà prenotare entro il 15 dicembre e comprando un biglietto della pesca di beneficenza, saprà di aver contribuito ai progetti e alle iniziative di DIVERSAMENTE SANI.

 

 

image

Mercatini di Natale

fullsizerender-2Domani dalle 15:30 alle 19:30 saremo insieme noi di DIVERSAMENTE SANI con una serie di oggetti fatti a mano per raccogliere fondi per i progetti della nostra associazione.

Chi vorrà sostenerci con una donazione porterà con sé un nostro manufatto e la gioia di aver contribuito alla nostra lotta

Potrete trovarci in Calata Italia tra Amapola e l'agenzia Lari e Palombo.

Quest'anno scegliete di regalare la solidarietà, scegliete un simbolo, il simbolo di chi sta lottando perchè il cancro non ha soltanto bisogno di cure ma anche e sopratutto di prevenzione.

Buone Feste a tutti da DIVERSAMENTE SANI!

 

image

Grazie!

15356774_1566655946694436_806009821357904865_nGRAZIE!

Grazie a chi domenica è stato presente perché niente è scontato.

Non è scontato prendere parte ad un incontro su una problematica come il cancro per chi il cancro non lo ha portato dentro di sé, perché chi non lo ha combattuto dall'interno spesso cerca di esorcizzarlo ignorandolo.

Non è facile trovarsi davanti a chi ha combattuto e ascoltare le tappe della battaglia cercando di capire piuttosto che compatire.

Grazie a chi il cancro non è riuscito a cacciarlo dal proprio corpo e non c'è più ma ha lasciato tanto amore dietro di sè, grazie a chi non è riuscito a cacciarlo dalla propria famiglia e nonostante abbia il terrore negli occhi, va avanti e vuole conoscere.

Grazie a chi sta combattendo perchè la loro resa sarebbe una sconfitta per tutti.

Grazie a chi ha assistito in silenzio con un ruolo comunque da protagonista, perchè ci vuole tanto coraggio, e a chi invece ha parlato perchè le testimonianze rendono il cancro reale anche per chi non lo sente crescere dentro di sè.

Ma grazie sopratutto a noi! A questo gruppo, che sta tirando fuori la gioia di vivere nonostante le energie che restano dalla lotta continua siano davvero poche, perchè la migliore medicina è il sorriso.

image

I miei capelli

imageMi chiamo Barbara, ho 46 anni e nel 2014 mi fu diagnosticato un tumore al seno.
Oggi, mentre il dottor Giusti esponeva le varie fasi del suo progetto "Ritorno alla Bellezza"; mi è tornato tutta alla mente.


Lo scoglio più grande per me è stato proprio la perdita dei capelli.
Erano esattamente 34 anni che portavo i capelli lunghi e perderli mi sembrava impossibile,era come separarmi da una parte di ME.
Sapevo che molto probabilmente li avrei persi, quindi prima della chemioterapia li ho tagliati ed ho ordinato una parrucca simile al nuovo look.
Proprio come diceva il dottore!


Mentre parlava, mi sembrava che parlasse di me!
Dopo tre settimane dalla prima chemio i capelli hanno iniziato a cadere.
Allora ho deciso di andare dal parrucchiere per tagliarli ancora più corti, invece appena ha iniziato a lavarli venivano via a ciocche.
Mi sono sentita smarrita, come un pesce fuori d'acqua.
Tutti intorno a me erano lì per la piega, per il colore, per le extention e io invece ero quasi calva.


10222020434_50e8589113_oNon mi dimenticherò mai il volto di quella ragazza che era accanto a me e mi guardava senza sapere cosa dire e dove guardare.
Ho respinto le lacrime, ho pensato ai miei figli,mi sono fatta rasare e indossata la parrucca, sono andata a fare la spesa.
Come se niente fosse…
Al supermercato mi sembrava che nessuno mi notasse, perciò mi sono fatta forza.
Quello scoglio era stato superato!!!
Appena tornata a casa ho aspettato con ansia il ritorno della mia famiglia.
Nessuno sembrava accorgersi che al posto dei miei adorati capelli c'era una parrucca.
Nella mia mente sono impresse le parole e lo sguardo di mio figlio! Alla rivelazione che avevo la parrucca, mi ha guardato e con occhi pieni d'amore mi ha risposto:" Mamma non si vede niente, stai benissimo, puoi accompagnarmi dove vuoi!"


Altri scogli ho dovuto affrontare come la maggior parte delle persone come me ma una cosa è certa: non avevo allora e non ho adesso nessuna intenzione di arrendermi al mio principale nemico.
La mia vita è ritornata alla normalità, per me è come se quello che mi è successo non mi appartenga più, anche se sono consapevole che non è così!
Forse è il mio modo di affrontarlo e di difendermi.