Menu
Categories
Rumore assordante
2 Febbraio 2017 Le pagine della nostra vita

Certe parole dovrebbero fare rumore, un rumore talmente assordante che chiunque deve girarsi per vedere almeno la provenienza e di conseguenza fare qualcosa per diminuirne l'intensità. Queste parole sono tumore, cancro, chemioterapia, radioterapia, interventi, recidiva, metastasi

urlareDovrebbero fare rumore perché sono urlate dalle persone che le vivono e fanno rumore perché vogliono attirare l'attenzione di chi troppo spesso per paura si volta dall'altra parte. Beh! Non dovrebbe essere così…queste parole dovrebbero fare rumore perché chi le affronta ogni giorno urla la propria volontà di combattere e reagire, devono far rumore perché sono cariche di vita.

Non c'è morte in queste parole, la morte è la conclusione di un ciclo vitale e solo il destino sa come e quando.Non ci deve essere paura intorno a queste parole perché il cancro è una malattia come un'altra, forse lungo il percorso di guarigione ma non impossibile…quante persone ci lasciano per altre patologie, allora bisognerebbe vivere nella paura anche per questo e per tanti altri pericoli!

Oggi mi è presa così, sono sulla nave di ritorno dalla terza radioterapia e ho deciso che da oggi non avrò più paura di non farcela.

Sono arrabbiata certo perché avrei voluto impiegare il mio tempo in altri modi ma sono qui e quel tempo me lo riprenderò e me lo godrò ancora di più. 

Basta paure, sono solo un freno per arrivare al traguardo.

 

Katia

"1" Comment
  1. manuele Giacomelli

    Grandissima Katia!! Non ci sono parole piu vere di cio che hai scritto!  E' vero , tutto quello che hai descritto in questa , secondo me e'  poesia di VITA , che racconta come qualcosa all improvviso irrompe bruscamente dentro di noi e ci cambia, ci toglie, ci trasforma . Ma niente  e nulla come dici te ci impedira' di riprenderci tutto quello abbiamo lasciato indietro  e allora sara' ancora piu fantastico , tutto sara piu bello! Un Grande, Grande abbraccio da tutti noi!  Manu, e Chiara!

Rispondi a manuele Giacomelli
*