La mia musica

la mia musicaCiao a tutti, 
     Sto seguendo un corso di crescita personale di meditazione di Deepak Chopra e oggi mi viene chiesto di scrivere i primi tre o più doni che riceverò nella giornata. 
Ed ecco che suona il telefono, la telefonata mattutina della mamma novantenne che mi chiede come sto.
La seconda telefonata è di Giorgia, mia figlia che mi chiede se ho bisogno qualcosa.
La terza di mio figlio Luca, che alla fine della telefonata mi manda la foto nuova di Adriano, il mio nipotino.
In questi momenti di silenzio e solitudine, alle volte anche molto apprezzati, mi rendo conto che ho tante voci, e sono il regalo prezioso della mia giornata, così telefono anch'io, per donare il mio "come stai?" a chi non posso incontrare.
Ecco la mia musica, mi fa piacere condividerla con voi.
Grazie dell'ascolto.

Angela

Andrà tutto bene…

Andrà tutto bene...Andrà tutto bene. . . 
Lo scriviamo sulle lenzuola, sui fogli di carta colorata, ce lo ripetiamo di continuo tra amici e parenti, lo recitiamo mentalmente come un mantra sperando che si avveri.
Andrà tutto bene. . . 
Nonostante i contagiati aumentino e la paura ci attanagli.
Andrà tutto bene. . . 
Ne sono certa, forse avevamo bisogno di rallentare, di cercare un senso nella  nostra esistenza, di rimanere in silenzio per riuscire ad ascoltarci.
Andrà tutto bene. . . 
E quando tutto questo sarà solo un ricordo, torneremo ad abbracciare, ad amare in un modo diverso, con una maggiore consapevolezza di ciò che siamo e di ciò che vogliamo.
Andrà tutto bene. . . 
E il mondo sarà sicuramente migliore.
                               

E.

La potenza perturbante dell’infinitamente piccolo

universoSiamo stati, giustamente e in ritardissimo, preoccupati per grandi eventi climatici che potranno essere destabilizzanti.

Poi siamo stati precipitati in un vortice surreale provocato da un microscopico, invisibile virus.

Abbiamo tutti letto o scritto o meditato sullo sgomento dell'uomo dinnanzi all'infinitamente grande. Ma quanto può essere potente e perturbante l'infinitamente piccolo!

E comunque è una titanica ma imprescindibile lotta arrabattarsi in questo Universo

Mascherine fatte a mano

‼️ATTENZIONE‼️

Mascherine fatte a manoLe mascherine fatte a mano non equivalgono alle mascherine con filtro.
Coprirsi la bocca è utile per evitare che la maggior parte delle goccioline più macroscopiche della saliva si spargano intorno.
In più possono essere considerate un deterrente per la persona che la indossa in quanto, con una mascherina, non ci si porta le mani alla bocca, non ci si sfrega il naso e nemmeno gli occhi.
Queste mascherine non ambiscono ad essere efficaci quanto quelle certificate.

Ricordiamo che i soggetti immuni depressi, come la maggior parte dei malati oncologici, devono cercare di rimanere a casa a meno che non sia inevitabile uscire.

Se potete, fatevi portare la spesa a casa e entrate in contatto con meno persone possibili.

Chi deve necessariamente uscire, per esempio per andare a fare terapia, sappia che anche con la mascherina di stoffa è necessario mantenere le distanze dalle altre persone.

Passerà questa emergenza, basta avere pazienzaandrà tutto bene.

Mascherine in consegna

mascherineStiamo consegnando le prime mascherine!

Ricordiamo a chi le riceve di lavarle prima di utilizzarle, possibilmente con un prodotto igienizzante.

Le persone che fanno chemioterapia o cure immuni soppressive che volessero le mascherine in tessuto, ci contattino qui o al nostro numero.

☎️ 389 766 8023

Grazie a tutti coloro che stanno lavorando ed realizzare queste meravigliose mascherine!✂️

Insieme contro il Virus

Mascherine fatte a manoSolo due giorni fa abbiamo lanciato l’iniziativa “Amici di Mascherina” chiedendo a chi sa cucire di aiutarci nella creazione di mascherine per i malati oncologici sul nostro territorio.

Siamo entusiaste della risposta che abbiamo ricevuto perché sono tantissime le tesine che si sono messe in moto per Diversamente Sani e questo conta moltissimo per noi ma anche per tutta la comunità.

Continuate Amici di Diversamente Sani…il vostro aiuto è prezioso per noi! ✂️

Amici di Mascherina

In questo momento di emergenza sanitaria, la psicosi da coronavirus ha portato la maggior parte delle persone a fare scorte di cose non strettamente necessarie per loro.

Il caso più eclatante è quello delle mascherine chirurgiche che, insieme al gel igenizzante, sono spariti dal commercio trasformandosi negli articoli più ricercati al mondo.

Purtroppo però, la maggior parte di coloro che hanno acquistato le mascherine, sembra non fossero soggetti a rischio contagio e neanche contagiati che necessitano di proteggere gli altri da se stessi. Così i soggetti che hanno veramente necessità di proteggersi, come gli oncologici sotto trattamento con chemioterapici, sono rimasti senza!

Un vero e proprio dramma per chi deve comunque andare in ospedale per fare cure salvavita e proprio per questo si espone a rischi non quantificabili.

Dietro suggerimento di un'amica abbiamo perciò pensato ad una soluzioneuna mascherina fatta a mano!

Ora però è il turno di tutti voi che sapete cucire o avete una vena creativa perchè vi chiediamo di creare delle mascherine per i malati oncologici del nostro ospedale.

Qui sotto trovate il tutorial che Katia ci ha indicato e aspettiamo trepidanti i vostri messaggi per iniziare a raccogliere mascherine da distribuire tra i nostri soci ordinari. Ci state?