cure-intermedie-lungodegenza

Pensieri e Parole di Combattenti

imageNella giornata mondiale della lotta contro il cancro abbiamo deciso di raccogliere pensieri e parole di chi il cancro lo combatte o lo ha combattuto, tutte in un unico post.

Buona lettura!

 

Ogni giorno dovrebbe essere vissuto come fosse l'ultimo, perché solo così il giorno dopo sarà ancora più bello viverlo. Oggi domani e dopo tanti nel mondo hanno e avranno un obbiettivo 'vivere'.

Katia

Sei capitato all'improvviso nella mia vita e da quel momento devo convivere con il peso che la tua parola porta ma non pensare che mi lascio abbattere dalla tua forza, io non sono sola a combatterti, sono parte di un branco che, con me e insieme a me, lotta, vive, ama, spera…

Nadia


Fai che "Cancro" sia solo una parola che ti spaventa e non una malattia che non puoi combattere e vincere!

Cristina B.

 

Una giornata dedicata a chi lotta, a chi ha lottato e a chi lotterà per la vita. Dopo  il buio della notte arriva sempre la luce del mattino.

Barbara 

 

Carissima amica che il tuo nome è vita non mollare mai perché io ti tengo per mano e lotto assieme a te affinché il dolore abbia paura e sia sconfitto per poter esultare per la vittoria che arriverà nei nostri giorni vissuti assieme come due anime in una sola fanno…

Cristina O

 

RESPIRO

Il cancro lascia un enorme vuoto nel petto ma non avere paura, torna a respirare e lascia che quel vuoto possa essere occupato tutto dal cuore.

Cristina 

cure-intermedie-lungodegenza

Il cancro rende Diversi

"Dall'altra parte del vetro ci sono altri corpi, altri visi, altri occhi. Tutti si muovono come dentro un acquario, con movimenti lenti e precisi, sono pesci-medici che nuotano e hanno in mano il mio destino e quindi il destino del mondo intero. Tutto il pianeta è fermo, sospeso da questa parte dell'acquario dove sto io e dove fa freddo, ma non voglio uscire dalla stanza della Tac e del golf virtuale. Non voglio stare fuori da queste quattro mura color perla dove posso sognare che la Tac non è ancora iniziata e il risultato non c'è o comunque non è certo. Tutto deve ancora accadere, tutto può ancora accadere. E la vita può cambiare di nuovo."
– Pietro Calabrese

 

cure-intermedie-lungodegenza

D’illimitar intrisi

2016-11-19-photo-00000920Al cullar d'infante notte

sipario s'apra lentamente

su mai interrotti svolgersi

di vite e suggestioni varie.

Numero d'atti indefinito

su quel palco d'assi sghembe,

dove niente ha inizio o fine,

ove tutto sempre si trasforma.

Non consci del calcàr scene

mai assegnate a caso

o date a tavolino,

taluni, al sognar lieve,

s'abbandonano ormai paghi,

mentre amanti,

a sciorinàr promesse,

s'imballano in cineree Lune.

 

Altri ancora, lor malgrado,

recitando al limite,

a trascinar si scoprono

su pavimenti freddi

in disperàr svuotati,

ed il cadervi

attiva tremito di polsi

e collabìr di vitali istinti,

sì che, imbelle,

l'animo vive l'attesa

d'un tempo che già fu,

all'udìr sentenza inaspettata.

 

Ma se siam di stelle polvere,

incarnata cosmica energia,

concreta epifania

d'umano profumata,

ecco a cosa attingere

risorse inesplorate,

speranze sempre vive,

mai ammainate vele

a solcàr ispide trincee

di campi sempre in fiore,

nonostante un cielo cartapesta

che al sol sfiorar produce attrito.

 

È nell'illuminar,

soprattutto,

cammin altrui,

di solidarietà gentile

portàr alta la lanterna

ad abbatter

stralunate indifferenze,

solitudini imbrattate,

e nell'evocàr

risplender di luce propria,

d'un esserci pulsante

mai dimentico di sè

e del suo valore,

l'opportunità unica

di penetrar legami

indissolubili

a cui vincolar

nuovi significati e sensi,

mai d'umanità così fragrabti

e così d'illimitàr intrisi.

 

Andrea Isolani

Photo by Sara Autuori

cure-intermedie-lungodegenza

Valzer di una lacrima e di una stella

Ve la dedico con tutto il cuore…

plume-300x240

Valzer di una lacrima e di una stella

Stelle senza tempo
Luci sul cammino
Magia di notti eterne
Segni del destino
Stelle così belle da togliere anche il fiato
ignare dell'amore che lacrime ha versato
Un giorno di dolore
Stellato e senza sole
Una lacrima sperduta
Chiese di esser ricevuta
La più bella delle stelle che è foriera di fortuna
Disse vieni…siamo sorelle
Ad un passo dalla luna
Questa è vita – disse quella –
Ben più vera della mia Io accompagno ogni dolore
Poche volte l'allegria
Troppa luce amica cara
Spesso oscura la realtà…
Tu sola esisti dove
Ride e soffre verità.

Paola Mancuso