2BF5306F-035A-40FC-8DD4-1FB3729B7DC9

Più vicini al cielo

"Sulla montagna sentiamo la gioia di vivere, la commozione di sentirsi buoni e il sollievo di dimenticare le miserie terrene. Tutto questo perché siamo più vicini al cielo"

6D92985D-2299-4A3B-8525-434FBADBB5AFDomenica 24 giugno un sole gentile ci attendeva ai piedi del Monte Capanne, la montagna sospesa sul mare da cui si gode uno spettacolo che investe e rapisce tutti i sensi.
Non poteva essere una domenica qualunque, lo abbiamo capito subito. L'uomo, si sa, è imbattibile nell'innalzare muri e recinti. E la riservatezza o il non conoscersi a fondo sono il terreno fertile per rimanersene in disparte. Ma in un attimo l'atmosfera carica di empatia ha spazzato ogni tipo di diffidenza. Per noi, soci ordinari di Diversamente Sani Onlus, che abbiamo condiviso esperienze e progetti impegnativi, ritrovarsi ogni volta è una festa. Tanti altri, soci sostenitori, amici dei soci e amici degli amici, in una catena variopinta e bellissima, ne sono stati travolti. Quando Diversamente Sani chiama, l'Elba risponde. Sotto la montagna ricoperta di massi di granodiorite, pur nella naturale diversità dell'esistenza, ci siamo scoperti affini e contigui.
Lo ripeto, non era una domenica qualunque, ci attendeva una missione speciale: portare sulla vetta più alta dell'Arcipelago toscano e dell'intera provincia di Livorno, un messaggio potente, di quelli che hanno il sapore della sfida. E noi, credetemi, che abbiamo condotto la sfida per la vita, l'abbiamo preso alla lettera.

Insieme si vince

2BF5306F-035A-40FC-8DD4-1FB3729B7DC9Sembra uno slogan di quelli che piacciono tanto alla pubblicità, una frase motivazionale creata per sollecitare le corde emotive. Persino un pessimista incallito a forza di ripeterlo, ci crede. Ma noi, a differenza dei maghi del marketing, lo abbiamo sperimentato sulla nostra pelle e lo possiamo gridare: insieme si vince!

Diversamente Sani ne è l'emblema. In questi anni abbiamo combattuto il cancro stringendoci la mano, piangendo e ridendo insieme. Uniti ci siamo raccontati la paura di non farcela, di ricadere nel male, di non uscirne. Abbiamo sperimentato che un abbraccio sincero non costa nulla, ma ha un grande potere e non lo lesiniamo più. 
Finché ci sarà data la possibilità di farlo, continuerermo a condividere idee, tempo, e risorse per dare senso alla malattia, per offrire sollievo, per portare un po' di luce nel buio della solitudine. O anche solo per dire: "Non preoccuparti, io ci sono".

A un passo dal cielo, dove l'aria rarefatta arriva ai polmoni come una freccia, domenica eravamo tutti presenti, persino quelli che non ce l'hanno fatta a salire e quelli che sono rimasti a casa. Con il cuore erano presenti anche loro, unendosi simbolicamente alla nostra catena umana carica di gioia e di voglia di vivere.

Credetelo, anche la salita più ardua, se condivisa, diventa lieve. 
                                           

  Insieme si vince!

2BF5306F-035A-40FC-8DD4-1FB3729B7DC9

Insieme contro il cancro

Insieme si vince! Questo il motto dell’associazione Diversamente Sani ONLUS che domenica ha raggiunto la vetta di Monte Capanne per la foto di copertina del calendario 2019.

<<L’idea è stata del nostro Amico Paolo Calcara, fotografo e ideatore del progetto per il calendario 2019 – spiega la presidente Edy Papi – e siamo stati veramente felici di vedere con quanto entusiasmo e partecipazione sia stato raccolto l’invito, sia da parte dei soci ordinari che da parte dei soci sostenitori. Eravamo in molti su quella vetta per rappresentare la nostra voglia di combattere il cancro ma soprattutto la voglia di vivere!>>.

Il gruppo che vestiva i colori dell’associazione ha raggiunto monte Capanne creando una meravigliosa catena umana, simbolo di ciò che è nato in questo anno e mezzo e cioè una rete di persone che insieme, ogni giorno, portano avanti la propria battaglia contro il cancro ma che adesso non sono più da sole in questo cammino.

<<Vorremmo ringraziare il signor Provenzali della Cabinovia e Lupi Liana del Bar della cabinovia, Avis Porto Azzurro e Elba No Limits per essere sempre al nostro fianco, ma soprattutto i Diversamente Sani che si sono messi alla prova per trascorrere una mattinata insieme e per non perdere mai di vista l’obiettivo – conclude Edy Papi>>.

Il progetto per il calendario 2019 è ancora tutto un segreto ma ad ottobre l’associazione Diversamente Sani ONLUS sarà lieta di svelarlo, intanto l’invito è di continuare a seguire e sostenere i progetti e le iniziative di questo gruppo che instancabile colora il quarto piano insieme ai propri “angeli”.

 

2BF5306F-035A-40FC-8DD4-1FB3729B7DC9

In Ricordo della Prof.ssa Luciana Buffetti Meo

corso_Scrittura" E' volata via… Parole semplici usate per spiegare ai piccoli che una persona non è più tra noi, ma la semplicità di linguaggio trova più difficoltà  a placare i cuori dei grandi che restano impotenti di fronte al dolore. Nel tuo volar via hai saputo insegnarci che lo si può fare con forza e coraggio affrontando tutto con dignità ed estrema eleganza… un vero esempio per tutti noi… insegnare era parte di te.

Ciao zia, grazie pper averci voluto bene ed aver lasciato  Amore nei nostri cuori.

Arrivederci…

Possa io un giorno rincontrarti.

Maria D'Ecclesiis e Fam, e Fam Fois."

 

La nostra Associazione si unisce al dolore e al bellissimo saluto dedicato dalla nipote alla Prof.ssa Buffetti Meo.

Grazie di cuore per tutto il sostegno che ci avete donato.

 

2BF5306F-035A-40FC-8DD4-1FB3729B7DC9

Saggio finale Vivir la Vida

WhatsApp Image 2018-05-15 at 21.05.08Domenica 27 maggio si terrà al circolo ricreativo di Carpani il saggio finale degli allievi della scuola Vivir la Vida.

Lo spettacolo inizierà alle 21:00 a ritmo di Salsa, Rueda e Kizomba per una serata di divertimento in cui verranno raccolte delle offerte libere per l'associazione Diversamente Sani ONLUS che si occupa dei malati di cancro sul territorio elbano.

Vi aspettiamo numerosi!

2BF5306F-035A-40FC-8DD4-1FB3729B7DC9

Avanti tutta!

WhatsApp Image 2018-05-03 at 21.31.43Oggi ho conosciuto Leonardo dell'associazione "Avanti tutta".

Il suo entusiasmo e la sua voglia di vivere mi hanno conquistata. Un comune amico lo ha definito una macchina da guerra… Definizione azzeccatissima per chi, nonostante un tumore primario al polmone poi evolutosi in metastatico, combatte da anni contro la malattia correndo.

Domenica parteciperà alla sua ennesima maratona che partirà da Marina di Campo per dimostrare che essere un malato oncologico non ti deve far rinunciare a nulla. Inoltre presenterà tra domani e sabato il suo libro "Vivi,ama,corri. Avanti tutta" in cui parla anche dell'Elba, l'isola che lui definisce a sua misura e che gli ha catturato il cuore dalla prima volta che l'ha vista e in cui spera di venire a vivere quando andrà in pensione.

Nella mezz'ora in cui ci siamo visti mi ha ipnotizzato con le sue parole e con il suo amore per la vita e per gli altri, dandomi anche qualche dritta su progetti futuri. Scambiare idee con chi lotta per gli stessi obiettivi dà la carica giusta per superare i pensieri e la stanchezza che ogni tanto, durante il percorso di rinascita, ti assalgono…

Ora siamo pronti per un nuovo sogno, un nuovo progetto e in autunno Leonardo sarà nostro ospite per coinvolgere anche voi in questo bellissimo turbinio che è la vita e per trasmettere speranza a chi passa un periodo buio perché, come sostiene, sognare e progettare sono la nostra salvezza.