Permessi 104

Esiste un modo alternativo di usufruire dei 3 giorni mensili di permessi legge 104

Si, per assistere un familiare affetto da handicap grave, in alternativa ai 3 giorni di permesso, è possibile prendere i permessi a ore (2 ore al giorno) per un totale orario corrispondente ai 3 giorni.

Per esempio, considerando un orario settimanale di 40 ore su 5 giorni, il totale orario dei 3 giorni sarà pari a 24 ore complessive. 

Specifichiamo che tale calcolo può variare in base all’orario settimanale previsto da contratto.

ATTENZIONE: Per il portatore di handicap grave la normativa è diversa: il lavoratore può scegliere di fruire dei 3 giorni mensili oppure di 2 ore giornaliere, ma la scelta ha valore per l’intero mese e in caso di modifica della stessa, deve essere inviata un’altra domanda.

Diversamente Sani e Confesercenti Isola d’Elba hanno stipulato un’apposita convenzione per i soci di Diversamente Sani, per informazioni contattateci.

Gruppo lutto “Nel cuore di chi resta”

Affrontare da soli la perdita di una persona cara è un percorso complesso e doloroso.

Condividere le proprie emozioni e paure può essere d’aiuto.

Prossimo incontro con la Dottoressa Silvia Dini

🕓Lunedì 30 gennaio ore 18:00

📍sede di Diversamente Sani, Via dell’Annunziata 9 Portoferraio 

Per partecipare 📲340 2465096

L’incontro è gratuito 

 

HPV Test

Sai che cos’è l’HPV test?

Si tratta di un esame fondamentale nella prevenzione e diagnosi precoce del cancro alla cervice uterina ma in pochi sanno come funziona.

L’HPV test viene effettuato tramite lo screening del sistema sanitario dai 34 anni e, in caso di risultato negativo, ripetuto dopo 5 anni.

Un altro esame fondamentale è il PAP test perchè individuando tempestivamente le alterazioni dei tessuti, ci indica come intervenire prima che le cellule si modifichino diventando tumorali.

Il cancro si combatte a partire della prevenzione perciò non dimenticarti di rispondere alle chiamate degli screening e di seguire tutte le buone regole per fare prevenzione!

Prevenire il cancro alla cervice attraverso la meditazione

La meditazione ci aiuta, da sola o coniugata ad altri interventi terapeutici più classici, agendo su queste strutture cerebrali riequilibrandone la funzione, attraverso l’aumento della capacità di stare nel “qui ed ora”, sviluppando le capacità di attenzione, di regolazione emotiva e di consapevolezza di sé.

La prevenzione passa anche da questo, dal benessere emotivo, dal riuscire a ripulirsi dalla paura, dalle emozioni negative, da tutto ciò che sedimentando consuma energie e produce stress ossidativo.

Qui, una bellissima meditazione di Carla Frezzato.

Salvala e ascoltala ogni volta che vuoi, buona meditazione!

Medicina emozionale e bambini

Taller di Rigenerazione Cellulare

Speciale Bambini 👫

📆Sabato 21 gennaio 

⏰ore 17:00

📍sede Diversamente Sani

💰GRATUITO

Il corso è ideato per i bambini dagli 8 anni in su ma è aperto anche ai genitori.

La medicina emozionale rappresenta una grande risorsa per chiunque e insieme ai volontari della Fondazione Renè Mey, offriamo trattamenti e taller gratuiti per chiunque voglia provare.

Per informazioni e per cominciare la propria presenza:

📲 348 6001677 Francesca Romana

Prevenzione cancro alla cervice: i cibi da evitare

La prevenzione non può ignorare l’importanza dell’alimentazione perciò facciamo prevenzione ogni giorno eliminando i cibi che aumentano l’infiammazione e inibiscono il nostro sistema immunitario per favorire alimenti sani, che saranno il nostro esercito per combattere il cancro a partire dalla prevenzione!

Partiamo con piccole regole, buone abitudini che possono fare la differenza. Che ne dite?