Ripartono le sedute di Estetica Oncologica

estetista oncologicaMercoledì 24 giugno ci sarà il primo appuntamento con la nostra Estetista Oncologica, alle Terme di San Giovanni, dopo la quarantena.

Ripartiamo con il progetto di Estetica Oncologica che ha l'obiettivo di garantire una migliore qualità della vita ai pazienti e aiutarli ad affrontare le conseguenze che le terapie hanno sul loro corpo e sulla loro immagine.

Per prendere appuntamento con Veronica è necessario chiamare lo 0565 914680, prima di giovedì.

Le sedute di estetica oncologica, per i soci ordinari di Diversamente Sani ONLUS, sono gratuite.

In funzione a Portoferraio il casco anticaduta capelli

casco refrigerante paxmanIl 13 giugno 2019 avevamo dato inizio alla campagna di raccolta fondi per il casco anticaduta capelli;
oggi 12 giugno 2020 presso il DH oncologico di Portoferraio il casco anticaduta capelli è entrato in funzione!

Grazie a Cristina per essersi prestata e averci permesso di testimoniare questo momento di gioia per la nostra associazione.

Grazie al personale del reparto di oncologia di Portoferraio ma soprattutto a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del nostro sogno 

Musicoterapia all’aperto

b85f110e-aef2-4060-aeba-20b74626c053Cari soci, riprendiamoci lentamente la nostra libertà…

Gli incontri di musicoterapia si spostano all'aperto! 

Stefania, con il contributo di Diversamente Sani, ci potrà accompagnare individualmente nelle nostre passeggiate e lavorare con noi per riconquistare benessere fisico e mentale 

Vi aspettiamo

Grazie Giulia

grazie-di-cuoreSi è concluso il progetto ideato dalla nostra amica Giulia Guerini sulle lezioni di pilates online a favore della nostra associazione. 

Grazie Giulia per aver dedicato del tempo a noi per raccogliere fondi a sostegno dei nosteri progetti e soprattutto grazie a tutti colori che hanno partecipato e fatto delle donazioni.

Lettera al Presidente Enrico Rossi

Di seguito pubblichiamo la lettera inviata in data odierna al Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi:

Egregio Signor Rossi,
         Siamo l’associazione Diversamente Sani ONLUS, un’associazione di malati oncologici nata sul territorio elbano.
Le scriviamo durante questa emergenza sanitaria per portare alla sua attenzione la situazione dell’Isola d’Elba che si trova a dover affrontare la pandemia senza un reparto di rianimazione/terapia intensiva.
In qualitá di malati oncologici la nostra preoccupazione supera di gran lunga quella dei soggetti potenzialmente sani e, come ben sa, già curare un cancro all’Isola d’Elba é particolarmente difficile perché siamo costretti per la quasi totalità degli esami di controllo ad andare fuori, come per la radioterapia ma anche per un semplice consulto ematologico.
Quello che chiediamo é che, alla luce di quanto sta accadendo nella nostra Nazione, l’Elba venga resa autonoma in termini di servizi sanitari e che questa particolare congiuntura storica serva ad intensificare gli sforzi fatti dalla Regione in questi anni.
Noi malati oncologici siamo nudi in mezzo alla guerra, costretti ad affidarci al buon senso altrui e alla buona sorte. Vogliamo continuare a credere nelle istituzioni, a credere che siano dalla nostra parte, a credere che ci sia davvero qualcuno che pensa a noi mentre tutto sembra andare a rotoli.
Certi della sua comprensione e della sensibilità alla causa, Le chiediamo di darci un gentile riscontro quanto prima a conferma che queste parole non andranno perdute.
Cordiali saluti,
Diversamente Sani ONLUS.

Supporto Psicologico

psicologiaA partire da lunedì 23 marzo fino a fine aprile, sarà disponibile il servizio di Supporto Psicologico.

La paura e lo stress emotivo di questo particolare momento sono elevati e stare a casa non aiuta. I malati oncologici si trovano a sommare preoccupazioni su preoccupazioni perchè sono i soggetti più a rischio in questa pandemia, perciò abbiamo creato questo servizio perchè nessuno si senta solo e sopratutto perchè possa superare questo periodo con serenità.

Il colloquio potrà avvenire telefonicamente contattandonla Dottoressa Alessandra delle Fave al numero 328/4256176 oppure, su Skype Alessandra Delle Fave info@alessandradellefave.org.

La Dottoressa si è resa disponibile a prorogare i tempi indicati qualora la situazione dettata dal Covid-19 dovesse protrarsi costringendoci a restare ancora a casa.

Per evitare sovrapposizioni di richieste o di non riuscire ad esaurirle sarebbe meglio inviare una richiesta di colloquio tramite sms o whatsapp per prenotare un colloquio.

I colloqui non sono percorsi di psicoterapia ma di sostegno psicologico, un supporto d'emergenza per i pazienti aderenti all’associazione, in quanto intraprendere percorsi di psicoterapia con nuovi pazienti online e non vis a vis sarebbe complesso. 

Ringraziamo la Dottoressa Delle Fave per essersi messa gratuitamente a disposizione in questo particolare momento.

Photo by Vincent Girbès

Mascherine fatte a mano

‼️ATTENZIONE‼️

Mascherine fatte a manoLe mascherine fatte a mano non equivalgono alle mascherine con filtro.
Coprirsi la bocca è utile per evitare che la maggior parte delle goccioline più macroscopiche della saliva si spargano intorno.
In più possono essere considerate un deterrente per la persona che la indossa in quanto, con una mascherina, non ci si porta le mani alla bocca, non ci si sfrega il naso e nemmeno gli occhi.
Queste mascherine non ambiscono ad essere efficaci quanto quelle certificate.

Ricordiamo che i soggetti immuni depressi, come la maggior parte dei malati oncologici, devono cercare di rimanere a casa a meno che non sia inevitabile uscire.

Se potete, fatevi portare la spesa a casa e entrate in contatto con meno persone possibili.

Chi deve necessariamente uscire, per esempio per andare a fare terapia, sappia che anche con la mascherina di stoffa è necessario mantenere le distanze dalle altre persone.

Passerà questa emergenza, basta avere pazienzaandrà tutto bene.